Home

Biografia

_STE3969
Daniele Goldoni è cantautore, flautista e cantastorie mantovano.
Da sempre Daniele intreccia il suo percorso artistico con l’impegno civile e sociale.

Nell’autunno 2000 esce il suo disco di debutto Conchiglia: l’album ispirerà anche un’esposizione di arte contemporanea, promossa dalla Provincia di Mantova e svoltasi nel settembre 2002.

Nel 2002 è primo classificato a “Scrivendo canzoni”, rassegna italiana di musica d’autore organizzata da L’Isola che non c’era, ottenendo anche il premio speciale della critica. Partecipa inoltre al programma “Demo” di Radio Rai 1 e al progetto multidisciplinare “Fiabe da assaggiare”, che lo vede scrivere e musicare fiabe per bambini.

Nella primavera 2005 esce il suo secondo lavoro Personaggi e interpreti, concept album legato a doppio filo a Conchiglia. Gli ottimi riscontri ricevuti dal disco lo portano ad aprire i concerti di Andrea Chimenti, Massimo Bubola, Pippo Pollina, Cisco, Cesare Basile e Claudio Lolli.

Dall’autunno 2005 progetta e organizza “RintracciArti” (www.rintracciarti.org), rassegna annuale ispirata ai temi della tutela e della promozione dei diritti umani con mostre d’arte e performance dal vivo di artisti nazionali e internazionali.

Nel 2009 esce Appunti Partigiani, terzo concept album, edito da Videoradio (www.videoradio.org), che parte dalla testimonianza del partigiano Dino Bordonali sino ad indagare dove sono oggi gli ideali della Resistenza nella società attuale.

Nel 2013 esce Radici, libro e Cd di autori vari edito dalla Franco Panini Ragazzi Editore. Daniele Goldoni partecipa con la fiaba musicale “L’albero del pane”.

Nel 2014 Daniele Goldoni vince il primo premio del Concorso “Radici/Roots”, rassegna dedicata alla canzone popolare a ricordo della figura di Giovanna Daffini. Inoltre viene intervistato all’interno del libro Mantova Beat & Bit di Fabio Veneri, edito da Sometti Editoriale, come uno dei giovani cantautori più importanti della sua generazione.

Nell’aprile 2015, su commissione dell’ANPI, Daniele Goldoni porta in scena Un paese Cantato, spettacolo che percorre gli ultimi settant’anni di Italia attraverso la canzone popolare e d’autore. Da questo spettacolo nasce poi il disco live “Parole di Popolo, piccolo canzoniere resistente”, un viaggio nelle canzoni della Resistenza rivisitate attraverso il gusto musicale di oggi.

Nel gennaio del 2016, su commissione di Slow Food Basso Mantovano, Daniele Goldoni e lo scrittore Davide Bregola scrivono Storie di Uomini e di Api, una suite musicale e reading che racconta il rapporto tra uomo e natura nella società contemporanea.

Nel gennaio del 2018  Daniele Goldoni pubblica il disco live  Voci dal profondo inferno, storie e canti di deportati. Lo spettacolo di teatro canzone, scritto sotto la supervisione degli storici Frediano Sessi e Carlo Saletti, racconta la Shoah attraverso le storie e i canti dei deportati che sono stati tradotti e adattati in italiano da Daniele Goldoni in modo che le parole delle canzoni arrivino direttamente al pubblico di oggi.

Nel 2019 pubblica Pietra su Pietra, spettacolo Di teatro canzone realizzato in occasione del centenario della Cooperativa Edificatrice di Muggiò per rievocarne la storia dalle origini ai giorni nostri, che ripercorre la vita del nostro Paese attraverso le vicende della cooperativa e della sua gente. Lo spettacolo diviene poi un DVD.

Sempre nel 2019 realizza lo spettacolo di teatro canzone Le Voci della Terra, in cui Daniele Goldoni presenta brani e racconti della tradizione popolare in un percorso tra musica e parole. Canti della festa, del lavoro e della vita di una volta, raccontano di un mondo passato nel tempo, ma ancora molto presente nell’animo di ognuno di noi. Un mondo ancestrale i cui archetipi ritroviamo nell’esperienza umana di ogni tempo, di ogni luogo, di ogni epoca.

Da luglio 2019 a oggi Daniele Goldoni intraprende il progetto Storie con le ali. Iniziato come esperienza narrativa di comunità, il progetto “Storie con le ali “è diventato un tour itinerante di concerti/laboratorio in giro per l’Italia (Monza, Novara, Trento, Napoli, Mantova, Parma, Arona, Firenze, Cagliari, Palermo) in cui Daniele di volta in volta racconta e raccoglie storie, che poi trasforma in canzoni da proporre nelle tappe successive. In questo “Giro d’Italia”, Daniele Goldoni racconta di un Popolo fatto di storie di gente vera, di persone, di luoghi, di vite che hanno ancora il bisogno di costruire insieme un orizzonte condiviso.

All’interno dei proprio concerti, Daniele Goldoni disegna il proprio mondo ideale, in cui la fantasia, l’impegno condiviso, il sentire collettivo sono ancora un sentiero possibile per una società più giusta.