Home

A fiumi intrecciati – Teatro Imperiale di Guidonia

Nessun commento Eventi

Il 27 e 28 novembre, presso il Teatro Imperiale di Guidonia, Simone Saccucci e Daniele Goldoni presentano “A fiumi intrecciati”.

Questo spettacolo mescola le narrazione. I canti, le storie e i suoni di due zone geografiche diverse (la valle dell’Aniene e le terre d’acqua del fiume Po).

Storie, suoni, voci e canti antichi, a volte ancestrali, che raccontano esistenze passate e che risuonano nelle nostre vite presenti.

Per info e prenotazioni teatroimperiale@gmail.com

La lotta dell’Onda Rossa (NOI siamo la Corneliani)

Nessun commento concerto Eventi PROGETTI

Giovedì 25 novembre 2021 – presso la Fabbrica Corneliani (spettacolo riservato alle lavoratrici e ai lavoratori)

Nell’ambito della rassegna “Sempre lo stesso smalto”, Organizzata dalla FILCTEM CGIL di Mantova insieme alla Cgil Mantova, la Gazzetta di Mantova, l’assessorato alla cultura del Comune di Pegognaga e il suo Centro culturale ‘Livia Bottardi Milani’, Daniele Goldoni porta in scena “La lotta dell’Onda Rossa (NOI siamo la Corneliani)”.

Questo spettacolo è un racconto (uno dei tanti possibili) della lotta delle lavoratrici e dei lavoratori della Corneliani per la difesa della loro fabbrica. Daniele Goldoni ha voluto raccogliere le testimonianze e le storie di chi ha fatto parte di questa epopea per legarle insieme in un racconto a più voci. Una storia particolare, che diviene epica e pertanto universale. La vicenda di un gruppo di donne e uomini che ha tanto da dire a ciascuno di noi, divenendo metafora della nostra società e di quell’impegno collettivo cui siamo tutti chiamati per costruire un mondo migliore.

 

“Da quindici anni”, dice Daniele Goldoni “mi occupo di Nuova Resistenza, ovvero di come oggi nella nostra vita possiamo e dobbiamo interpretare gli ideali che hanno animato la lotta per la Liberazione. Mi sembra che la lotta delle lavoratrici e dei lavoratori della Corneliani sia un esempio grande e luminoso di Nuova Resistenza. Dovrebbe essere raccontata nelle scuole.”

“È stata Maria Zuccati, che in percorsi di questo tipo è un po’ la mamma di tutti noi, a portare alla mia attenzione la vicenda Corneliani. Tramite lei, ho contattato chi di questa lotta era stato l’anima e chi ne era stata la voce: Michele Orezzi e Monica Viviani. Con loro ho parlato molto e mi hanno accompagnato per mano in questa storia. Ad ogni parola, mi accorgevo sempre più della forza di questa vera e propria epopea. Sempre più sentivo l’esigenza di raccontarla e di farlo attraverso le voci dei diretti protagonisti. Da qui l’idea di realizzare una serie di interviste insieme a Monica, che raccogliessero le voci delle lavoratrici e dei lavoratori che hanno lottato insieme per il loro posto di lavoro, per la loro fabbrica, per le loro vite.”

 

Da qui nasce lo spettacolo La lotta dell’Onda Rossa, così chiamato in omaggio alla definizione che così bene ha descritto e descrive questa vicenda. In scena, Daniele Goldoni racconta non la storia fatta di date e di avvenimenti, ma le storie, le vite, le emozioni, le riflessioni di chi ne ha fatto parte, usando le parole raccolte nelle interviste. Emerge così un mosaico di punti di vista, un racconto corale che diviene collettivo.

Nello spettacolo, le storie vengono legate tra loro da interventi musicali che ripropongono canzoni del repertorio popolare e d’autore legate al tema del lavoro. La storia delle lavoratrici e dei lavoratori della Corneliani si lega pertanto a ogni altra lotta in difesa del lavoro e della dignità dei lavoratori: da quella delle mondine nelle risaie, a quella degli emigranti che tentavano la fortuna in America o in Svizzera nei secoli passati, dalle lotte di fabbrica degli anni ’70, al lavoro dei braccianti nei campi.

 

Storie di altri tempi e luoghi che si intrecciano a una storia mantovana di oggi, per raccontare a ciascuno di noi quanto bisogno ci sia di ritornare a pensare a una società in cui il Noi prevalga sull’Io. Di quanto urgente sia che ognuno di noi faccia la sua parte, oggi, qui, per costruire una società più giusta ed equa.

L’intellettuale rovesciato – L’eredità di Gianni Bosio a cinquant’anni dalla sua scomparsa.

Nessun commento concerto Eventi

L’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea, in collaborazione con l’Associazione Postumia, l’Istituto Ernesto De Martino e la Lega di Cultura di Piadena, organizza una giornata di studi per onorare la memoria di Gianni Bosio, di cui ricorre il cinquantesimo della morte (21 agosto 1971).

Intervengono

Alessandra Riccadonna -Assessore alle Biblioteche del di Comune di Mantova

Nanni Rossi – Coordinatore dell’Associazione Postumia

Alessandro Portelli – Circolo “Gianni Bosio” di Roma. Gianni Bosio: la conoscenza critica come alternativa al populismo contemporaneo

Maria Luisa Betri – Università degli Studi di Milano. Gianni Bosio e gli studi storici negli anni ’50

Juri Meda – Università di Macerata. Gianni Bosio, Mario Lodi e la collana «Universale Ragazzi»: storia di un progetto editoriale (1960-1963)

Cesare Bermani – Storico. Gli Strumenti di Lavoro e «L’intellettuale rovesciato»

Eugenio Camerlenghi – Accademia Nazionale Virgiliana. Conclusioni

Coordina Daniela Ferrari – Presidente dell’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea

Interventi e testimonianze musicali dedicate alla ricerca ed al ricordo di Gianni Bosio

con

I giorni Cantati Associazione di canto popolare, Calvatone

Daniele Goldoni Cantautore, flautista e cantastorie mantovano

Marina Corti, Bruno Podestà e Giorgio Gregori Brescia

I Sonantes Gruppo di musica popolare, Cremona

Le Voci della Terra al Centro Baratta (MN)

Nessun commento concerto Eventi PROGETTI

Giovedì 5 agosto alle 21, presso il centro culturale Gino Baratta, Daniele Goldoni presenterà lo spettacolo “Le Voci della Terra”. L’evento, a cura del Circolo Culturale Il Notturno, è un percorso tra racconti e canti della tradizione popolare, frutto di una ricerca meticolosa su questo tipo di repertorio.

Un modo per riconnetterci alle nostre radici e con i racconti di un mondo passato nel tempo, ma ancora molto presente nell’animo di ognuno di noi, un’occasione per ascoltare parole e suoni che ci parlano dal passato per dirci chi siamo oggi, sino ad arrivare a ri-conoscerci.

con Massimo Minotti alle chitarre

Storie con le ali a Casteldidone (CR)

Nessun commento concerto Eventi Laboratori Socio Culturali PROGETTI

Domenica 1 agosto alle 21:30, in piazza Giovanni Paolo II a Casteldidone, Daniele Goldoni porterà in scena “Storie con le ali”. Questo spettacolo di narrazioni, canti popolari e dialogo con il pubblico si inserisce all’interno del progetto Porte Aperte, promosso dalla Associazione La Tenda di Cristo, che utilizza lo strumento artistico e narrativo come mezzo per promuovere legami di comunità e coesione sociale. L’evento è organizzato dalla Associazione La Bussola, che ha accompagnato da marzo a oggi Daniele Goldoni scoperta del paese attraverso incontri con abitanti, visite ai luoghi più significativi, interviste e raccolta di materiali storici. Da questo tesoro di storie e di vite, è nato lo spettacolo “Storie con le ali” che, oltre a restituire artisticamente tutto ciò che è stato raccolto, sarà anche un’occasione per i partecipanti per aggiungere storie, emozioni, aneddoti, riflessioni circa il tema della comunità.

On the road al Conservatorio Campiani

Nessun commento concerto Eventi Nelle scuole

Martedì 6 luglio, presso l’Auditorium del Conservatorio Lucio Campiani di Mantova, Daniele Goldoni presenterà in anteprima lo spettacolo di teatro canzone “On the road”. Realizzato su commissione per il Lions Club -distretto 108 Ib2, scritto, diretto e interpretato da Daniele Goldoni, lo spettacolo mira sensibilizzare gli studenti delle scuole secondarie in merito alla tematica della sicurezza stradale. La narrazione, tuttavia, racconta dell’adolescenza, della ricerca del proprio posto nel mondo, della necessità di vedere i giovani non come cittadini di domani, bensì come cittadini di oggi. On the road è l’invito a costruire una società diversa, che parta dalla connessione alla vita, alle gioie e ai dolori altrui. Per cercare un orizzonte realmente condiviso.

Parole di Popolo alla Pastasciutta Antifascista (Arcifesta Mantova)

Nessun commento concerto Eventi

Il 25 luglio Arcifesta Mantova proporrà la Pastasciutta antifascista (in memoria della famosa pastasciutta offerta dai fratelli Cervi alla notizia della caduta del fascismo nel 1943). Durante l’evento Daniele Goldoni proporrà “Parole di Popolo, piccolo canzoniere resistente”, un piccolo grande viaggio tra canzoni e storie di ogni Resistenza. Di ieri, di oggi, di domani.

Con Massimo Minotti alle chitarre